tutto ciò che occorre per organizzare il matrimonio

Cerca in Allafollia

cerca in
 
tutto ciò che occorre per organizzare il matrimonio

In Edicola: Scopri le più belle immagini dell'ultimo numero di White Sposa

Villa Castelbarco

Villa Castelbarco
unica e indimenticabile...
 

Rivista

cambia sezione
cambia articolo
a tavola

Un cerchio...al dito

Quel piccolo cerchio d'oro che da un giorno all'altro fiorisce sulle mani, è simbolo d'unione, armonia e fedeltà reciproca. L'anello è entrato a far parte del rito nuziale, fin da tempi antichissimi. In un primo momento era disegnato per terra intorno alla coppia, come segno augurale; in seguito si cominciò a scambiarsi anelli di ferro (nelle culture barbariche lo portava solo l'uomo) poiché da sempre il cerchio rappresenta la vita che si rinnova e testimonia dunque un legame che si rinforza e che dura "per sempre".

Il giusto diametro
Per abituarsi alle fedi ci vuole sempre un pò di tempo, specie per gli uomini che non portano anelli. Per evitare dunque scene imbarazzanti in chiesa e soprattutto per eliminare qualsiasi alibi a chi dopo due settimane non la vuole più portare, è necessario che sia della misura adatta. E' già preludio di festa quando si va insieme a scegliere le fedi. Il gioielliere ha a disposizione uno strumento formato da una ventina di semplici anelli di altrettante misure, da provare. Una volta individuato il diametro giusto, è fatta. Lo spessore varia secondo il diametro dell'anello che deve essere aderente e al tempo stesso lasciar libero il dito di muoversi con scioltezza. Un suggerimento per chi proprio non riesce a trovare tempo di andare a provare. Poiché tradizionalmente le fedi sono offerte dallo sposo, la fidanzata può dargli un anello che solitamente calza all'anulare sinistro, come esempio. Certo sarebbe più romantico sceglierla insieme, in modo tale da accontentare i gusti di entrambi. Sono, infatti, in gioco diversi parametri: spessore, altezza, materiale e design.

I modelli
Le fedi possono essere d'oro o di platino, bombate o piatte e di tre misure: la "francesina", la più sottile, lievemente bombata; la mantovana, la più classica, quella media leggermente più alta e più piatta; infine il modello più spesso e bombato, che potrebbe non essere indicato per tutte le dita. Le tendenze del design che oggi trovano maggiore risposta propongono fedi a fascia con i bordi smussati, quelle a più cerchi incrociati, o quelle che riproducono antiche incisioni di varie tradizioni regionale che i gioiellieri riprendono da disegni originali.

Il colore
La scelta del colore dell'oro va fatta ovviamente in base al gusto, e guardando al proprio orologio o a quegli accessori che usate quotidianamente. Con un orologio in argento o in platino, una fede in oro bianco si "sposa" meglio, anche se non è detto che quell'orologio non sarà sostituito da un altro giallo, nel tempo. L'importante è non esagerare con le stravaganze che alla lunga potrebbero stancare. Non dimenticate che la fede si porta una vita!

La cura della propria fede
Esistono in commercio prodotti specifici per la pulizia dell'oro, ma uno spazzolino morbido usato con acqua e sapone, andrà altrettanto bene. L'oro e il platino sono metalli molli, destinati, quindi, a ricevere striature. Non dispiacetevi se la vedrete perdere quella lucentezza immacolata dei primi giorni. Se ciò diventa proprio insopportabile potrete farla lucidare, tenendo presente, però, che la lucidatura toglie un lieve strato di oro.

abitare images/off.jpg
animazione images/off.jpg
autonoleggio images/off.jpg
bellezza images/off.jpg
bomboniere images/off.jpg
cerimonia images/off.jpg
documentazione images/off.jpg
fiori images/off.jpg
fotografi images/off.jpg
gioielli images/on.jpg
indossare  lui images/off.jpg
indossare lei images/off.jpg
invitare images/off.jpg
lista nozze images/off.jpg
luna di miele images/off.jpg
matrimoni alternativi images/off.jpg
matrimoni nel mondo images/off.jpg
partecipazioni images/off.jpg
ricevimento images/off.jpg
tradizione images/off.jpg
 

Scrivici  • Opportunità per gli Operatori  • Mappa sito
Allafollia.it - Copyright © 2006 - Tutti diritti riservati - Agenzia IGC
Sito ottimizzato per risoluzione 800x600 - Internet Explorer 6.0
se non riesci a visualizzare correttamente il sito clicca qui

realizzazione
Agenzia IGC
Partita IVA:03539740963