tutto ciò che occorre per organizzare il matrimonio

Cerca in Allafollia

cerca in
 
tutto ciò che occorre per organizzare il matrimonio

In Edicola: Scopri le più belle immagini dell'ultimo numero di White Sposa

Villa Castelbarco

Villa Castelbarco
unica e indimenticabile...
 

Rivista

cambia sezione
cambia articolo
a tavola

Ritorno alle origini: la luna di miele

Un’indagine Istat afferma che circa il 93% delle coppie italiane decide di andare in viaggio di nozze subito dopo il matrimonio. Ma da dove viene e come nasce questa convenzione? Dove sorge questa luna, e come mai si copre di miele?

Altro che viagra!
Subito dopo e nozze e per tutto il primo mese di matrimonio, fino al XVII secolo, i giovani sposi si dissetavano con una pozione a base di erbe afrodisiache e miele che sosteneva le loro prodezze d'amore. Da qui la luna di miele, come periodo dedicato all'intimità. Certo, in tempi passati il matrimonio dava inizio anche alla vita sessuale della coppia - almeno così si diceva - e la cosa era talmente esplicita e assodata che dopo la prima notte di nozze, le sposa riceveva parenti e amici distesa al letto, visibilmente affaticata dalla nottata turbolenta.

Molto sesso, siamo inglesi
Furono proprio i "freddi" nobili inglesi che per fuggire agli obblighi sociali iniziarono ad allontanarsi subito dopo le nozze per rifugiarsi nelle loro residenze estive. Niente mete esotiche: solo la voglia di isolarsi e bearsi dell'intima solitudine a due...senza parenti intorno!

La luna rischiara anche l'Italia
Nel nostro paese, all'inizio del Novecento, chi poteva permetterselo, iniziava ad adeguarsi alle mode anglosassoni e partiva per il viaggio di nozze. Si salutava la famiglia per dirigersi verso mete vicine. Con il passar del tempo questa moda ha preso piede. Il matrimonio è diventato un evento di coppia, ancor prima che "familiare". Salutare i parenti con un biglietto aereo in mano assume dunque un senso di distacco e indipendenza.

Lontano…ma dove?

Fino alla metà degli anni '80 la maggioranza delle coppie italiane si dirigeva verso altre regioni dello stivale, ma con il passare del tempo le mete estere hanno assunto maggiore importanza. Il fascino delle capitali europee colpisce ancora molti sposi novelli, ma sempre di più i giovani, abituati a viaggiare da soli prima di sposarsi, approfittano del viaggio di nozze per raggiungere luoghi esotici. Sfruttando al massimo il periodo di ferie accordato dopo il matrimonio si dirigono verso altri continenti.

Il galateo fa marcia indietro
L'etichetta più rigorosa, notoriamente pensata per chi ha sempre tempo e mezzi per fare grandi viaggi, suggerisce tuttavia agli sposi di non lasciarsi scombinare dal fuso orario e dai checkin subito dopo il Sì, preferendo un periodo di relax post-matrimoniale non troppo lontano. Una beauty farm, un viaggio in montagna, una capitale europea: la Polinesia si rimandi all'anno prossimo. Pezzi essenziali della valigia: spazzolino, pochi vestiti e molto…molto miele.

abitare images/off.jpg
animazione images/off.jpg
autonoleggio images/off.jpg
bellezza images/off.jpg
bomboniere images/off.jpg
cerimonia images/off.jpg
documentazione images/off.jpg
fiori images/off.jpg
fotografi images/off.jpg
gioielli images/off.jpg
indossare  lui images/off.jpg
indossare lei images/off.jpg
invitare images/off.jpg
lista nozze images/off.jpg
luna di miele images/on.jpg
matrimoni alternativi images/off.jpg
matrimoni nel mondo images/off.jpg
partecipazioni images/off.jpg
ricevimento images/off.jpg
tradizione images/off.jpg
 

Scrivici  • Opportunità per gli Operatori  • Mappa sito
Allafollia.it - Copyright © 2006 - Tutti diritti riservati - Agenzia IGC
Sito ottimizzato per risoluzione 800x600 - Internet Explorer 6.0
se non riesci a visualizzare correttamente il sito clicca qui

realizzazione
Agenzia IGC
Partita IVA:03539740963